10.02.2019 00:00

L'ANTICO RITUALE DEI TRABOCCHI IN ABRUZZO di Giovanna De Giglio

Al grido di “ Cala lenta” il “ traboccante “ rilascia le cime e scende lentamente le reti in mare.

Siamo sulla costa dei Trabocchi, in quella parte dell’Abruzzo confinante con il Molise con una costa variegata che alterna sabbia, ciottoli, ghiaia fino ad arrivare al litorale roccioso di Punta Aderci , uno dei punti piu’ suggestivi della regione, meta ideale per gli appassionati di canoa.

A rendere veramente unica l'esperienza  ci pensano loro i “ trabocchi” “ la grande macchina pescatoria… simile allo scheletro di un anfibio antidiluviano”, come definiva Gabriele D’Annunzio le gigantesche palafitte in legno radicate sugli scogli e sulla sabbia, con cime tiranti, assi, pali e reti a bilancia . Qui il poeta abruzzese era di casa ed e’ proprio dall’Eremo di San Vito Chietino che il poeta abruzzese compose il “Trionfo della morte”, in cui si celebra la suggestione dei luoghi, l’odore penetrante delle ginestre, il lento incedere del tempo e delle cose.

Il mese consigliato e' maggio , all’insegna di un mare  pulitissimo con spiagge e strutture accoglienti e con un'ottima cucina.

I palati piu’ esigenti si delizieranno con menu a base di specialita’ marinare, tra cui “ il brodetto di pesce alla vastese “, realizzato con oltre una dozzina di tipi di pesce dal polipo al cefalo, allo scorfano, alla cicala di mare, cotti in un brodo a base di pomodorini, prezzemolo, aglio, olio e peperone rosso. Si consiglia una visita al Porto di Punta Penna a Vasto dove i pescatori cucinano il pesce appena pescato. Cene tematiche nei ristoranti e nelle trattorie tipiche dei paesi della costa  animano le calde serate per la delizia dei palati piu’ esigenti . Consigliato anche il  brodetto con crostoni di pane al farro, scampetti al pepe trito rosso, cozze alla marinara , raviolini di pesce al nero di seppia con scampi ed asparagi.

Di sera i piaceri della tavola,di giorno gite in crociera giornaliere con battute di pesca, pranzo a bordo ( Info Pescaturismo partenza dal porto di Ortona , costo circa 25 euro tel. 085 -9066321) e soste nei mercatini ittici di Vasto ed Ortona, dove assistere all’asta del pesce. (info tel.085 -9063004).

                                                                                                                     

Come si raggiunge

Da Milano A14 dopo Pescara si trovano le uscite di Ortona, Lanciano, Val di Sangro (per Fossacesia), Vasto Nord e Vasto Sud, da Roma dall’autostrada A25 si incontrano le uscite sopra indicate.    In treno Milano-Pescara- Vasto. Da qui si prendono treni regionali e locali, oppure pullman.
Panoramico il trenino della ferrovia Sangritana (Il treno della Valle, la ferrovia lambisce il mare) parte da Pescara e conduce fin dentro la Val di Sangro fino al Lago di Bomba.

—————

Indietro


Contatti

DIARI DEL VIAGGIATORE

Via Giotto 3/b
Bitritto (Ba)
70020


+39.3385409053